Eventi&news
 

Spesso colleghi contattano Adhoc per un consiglio sull'opportunità di intraprendere l'attività di temporary manager. Si tratta spesso di manager, più o meno giovani, che si trovano in un momento di svolta della propria carriera professionale. A volte sono da poco usciti dall'azienda in cui hanno prestato servizio per lungo tempo, altre volte hanno da poco vissuto fatti che hanno loro fatto perdere entusiasmo e motivazione sul posto di lavoro, altre volte ancora hanno maturato la consapevolezza di avere professionalità che potrebbe essere meglio valorizzata al di fuori dall'azienda.

Denominatore comune è comunque la voglia di esplorare strade diverse da quella classica del trasferimento ad altra azienda. La nostra esperienza, sia quella personale che quella maturata nel corso dei molti incarichi seguiti, evidenzia due facce inseparabili dell'attività temporary.

 

Opportunity

Threats

Il Temporary Manager entra in realtà sempre nuove, alterna esperienze, ambienti e persone. Arricchisce costantemente la sua professionalità e vive di stimoli. La parola "routine" gli è sconosciuta.

Per il TM ogni nuovo incarico è un nuovo inizio. Deve essere immediatamente operativo, deve subito comprendere i processi aziendali ed integrarsi con i colleghi. Questo induce una forte pressione

Il TM entra in azienda come portatore di alte professionalità. Dialoga direttamente con i livelli più elevati e gode di forte prestigio.

Il TM deve guadagnarsi sul campo il riconoscimento, deve portare le soluzioni, in un ambiente raramente ostile ma spesso freddo.

Il TM gestisce autonomamente il suo tempo e la sua professionalità. Può scegliere gli incarichi più stimolanti, può pianificare il suo lavoro e la qualità della propria vita.

Il TM viene spesso chiamato in situazioni di crisi. In emergenza non esiste l'orario di lavoro.

Il compenso del TM è ai livelli più elevati. L'azienda riconosce la professionalità e per incarichi limitati nel tempo, è disposta ad investire.

Il TM non ha garanzie. Lavora con contratti estremamente flessibili e difficilmente può pianificare oltre i 6 mesi.

 

Non vogliamo dare un parere, ma ti proponiamo un'autovalutazione che ti aiuterà a prendere una decisione.

1. Ho una importante esperienza professionale
2. Sono curioso, le nuove esperienze di attirano, hai ancora voglia di imparare
3. Ho una buona propensione ad uscire dalla tua confort zone
4. Ho una forte personalità e carisma
5. Ho raggiunto una stabilità economica

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.